Stai pensando di rifarti il naso? La rinoplastica è l’intervento che fa per te!

La chirurgia estetica ‚ inutile
Il Dott Paolo Montemurro, specialista in Chirurgia Plastica, ci porta nel mondo della rinoplastica, chiarendo molti aspetti di questo importante intervento di chirurgia estetica.

La chirurgia plastica è sicuramente molto più “accettata” al giorno d’oggi di quanto non lo fosse 20 anni fa e molti studi hanno dimostrato che il numero di persone che pensano di sottoporsi a un intervento chirurgico di questo genere è in aumento. Con l’obiettivo di scrivere un articolo che possa essere di aiuto a chi sta valutando l’idea di rifarsi il naso, abbiamo avuto il piacere di chiacchierare con il Dottor Paolo Montemurro, specialista in Chirurgia Plastica presso la clinica Isber a Varese. Con lui abbiamo fatto un viaggio ideale nel mondo di uno degli interventi di chirurgia estetica più richiesti: la rinoplastica.

In linea generale, si ricorre alla rinoplastica per conseguire un miglioramento della forma e delle dimensioni del naso, come pure della sua funzione, cioè la respirazione. Lo scegliere di sottoporsi a questo tipo di intervento non è tuttavia una decisione che la maggior parte delle persone prende alla leggera. E giustamente, dato che si tratta di una vera operazione, che cambierà per sempre l’aspetto di chi vi si sottopone.

Nel momento in cui si inizia a pensare di rifarsi il naso, si comincia generalmente con il ricercare un chirurgo plastico che possa sembrare la figura adatta e che possa ispirare fiducia. E ovviamente, questa ricerca è di fondamentale importanza. “Bisogna trovare un chirurgo la cui idea estetica rispecchi quella di chi vuole sottoporsi all’intervento – sottolinea il Dott Montemurro – Andare a guardare le foto prima e dopo può dare un’idea del tipo di risultato che un dato professionista è in grado di offrire. Personalmente, penso che la rinoplastica debba sempre essere mirata ad ottenere un risultato molto naturale, un naso cioè che non sembri operato”.

Con tecniche chirurgiche sempre più avanzate, al giorno d’oggi è possibile ottenere questo tipo di risultati. Viceversa, il paziente porterebbe con sé una stigmate da “rifatto” che certamente non lo aiuterebbe ad ottenere quel beneficio estetico pensato al momento della decisione di sottoporsi a questo intervento.  E poiché la forma e la funzione del naso debbono andare di pari passo – prosegue il Dott Montemurro dal suo studio di Varese – è importante che il chirurgo plastico sappia guidare il paziente durante la discussione di quello che è il risultato ottenibile con la rinoplastica. Cercare di modificare il naso troppo, per esempio rimpicciolendolo in maniera esagerata, andrebbe inevitabilmente a compromettere la normale capacità di respirare di questo organo, causando problematiche di non poco conto.

Come accennato in precedenza, oltre alle modifiche estetiche quali per esempio la rimozione della gobbetta oppure la riduzione delle dimensioni della punta del naso, con la rinoplastica è spesso possibile anche migliorare problematiche di tipo funzionale. Sono infatti in molti – ci conferma il Dott Montemurro – ad avvertire problemi di respirazione che si manifestano soprattutto durante la notte oppure durante l’attività sportiva. In questi casi si può scegliere di effettuare la rinosettoplastica, che è in grado di rimettere in asse un setto nasale deviato, spesso causa principale di queste problematiche di tipo funzionale.

Una volta presa la decisione di rifarsi il naso e scelto il chirurgo, il passo successivo consiste nell’organizzare l’intervento e nel pianificare il periodo post-operatorio in maniera opportuna. Molti pazienti – sottolinea il Dott Montemurro – sono giustamente preoccupati di sentire molto dolore nei giorni successivi l’operazione. In realtà le tecniche di rinoplastica si sono evolute molto, rendendo questo intervento più rapido e meno invasivo e consentendo quindi un recupero molto più veloce a chi vi si sottopone. “A parte gli inevitabili lividi e gonfiori sotto gli occhi, il dolore nei giorni successivi l’operazione è minimo. E oltretutto – sottolinea il Dott Montemurro – io non inserisco i tamponi all’interno del naso. Questo elimina completamente i fastidi legati alla loro rimozione, per la felicità dei miei pazienti”

Dopo l’operazione, è comprensibile essere molto ansiosi di vedere il risultato finale della rinoplastica cui si è stati sottoposti. Dopotutto, chi ha deciso di rifarsi il naso – ci dice il Dott Montemurro – ha vissuto tutta la vita con un naso che non gli piaceva o che riteneva non essere proporzionato al resto del viso. É importante tuttavia ricordare che ciascuna operazione al naso è diversa dall’altra. Ci sono pazienti che eseguono solo un lavoro minimo sul naso, mentre altri richiedono un intervento molto più ampio che allunga anche i tempi necessari per arrivare a poter vedere il risultato definitivo.

In generale, per chi si sottopone all’intervento di rinoplastica o rinosettoplastica, potrebbe volerci fino a un anno prima che il naso si stabilizzi completamente e si possa apprezzare il risultato finale. Mentre il gonfiore iniziale si attenua entro un paio di settimane – conclude il Dott Montemurro dalla sua clinica di Varese – potrebbe essere necessario fino a qualche mese prima che il nuovo contorno nasale si raffini del tutto. Durante tutto questo periodo si notano generalmente cambiamenti progressivi nell’aspetto del naso, che si assesta in maniera graduale. La buona notizia, tuttavia, è che il risultato dell’intervento di rinoplastica è solitamente permanente.

La rinoplastica è considerata una delle più complesse operazioni di chirurgia estetica. Non per nulla, oltre che essere costantemente studiata, vengono ad essere esclusivamente dedicati a questo intervento tutta una serie di congressi e corsi di aggiornamento. Se eseguita correttamente – da cui l’importanza di rivolgersi a un chirurgo plastico specializzato – la rinoplastica è in grado di garantire quel miglioramento estetico capace di aggraziare i lineamenti del visto senza sconvolgerli, in maniera del tutto naturale.

Ringraziamo il Dottor Paolo Montemurro, specialista in chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica. Il dottore effettua tutti gli interventi di chirurgia estetica e riceve presso la Clinica Isber sita in via Sonzini 8 a Varese. Per prenotare un appuntamento è possibile chiamare lo 0332 242971. Per info riguardanti gli interventi: www.paolomontemurro.com

——————————————————————————————————————-

Pagina web: www.paolomontemurro.com

Blog: www.migliorchirurgoplastico.com

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/PaoloMontemurroMD/

Pagina Instagram: https://www.instagram.com/paolomontemurro/

Pagina YouTube: https://www.youtube.com/user/pamosto

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Indice dei Contenuti

Foto scrivimi un messaggio 3-min

Scrivimi un Messaggio

Dubbi? Domande? Scrivimi un messaggio e cercherò di risponderti nel minor tempo possibile.

Blog

Articoli Correlati

Torna su